venerdì 15 aprile 2011

I DOPPI NOMI LA REGOLA DELLA VIRGOLA è STATA ABOLITA:



L’art. 6 del codice civile recita che ogni persona ha diritto al nome che le è per legge attribuito, nel nome si comprendono il prenome ed il cognome. Dalla lettura di tale norma emerge, che il diritto al nome è espressione inalienabile dell’identità personale dell’individuo.

Il nuovo ordinamento dello stato civile DPR 396/2000 ha inteso regolamentare analiticamente ed in modo innovativo alcune fattispecie che sotto la vigenza del r.d. 9 luglio 1939, n. 1238, avevano dato luogo a discordanti orientamenti e soluzioni di tipo pratico.

IL NOME PRIMA DEL DPR 396/2000:
Per quanto riguarda il nome, le vecchie regole prevedevano che fosse possibile dare più di un nome al bambino ma che, se i nomi erano separati da virgole, era possibile legalmente usare solo il primo.

Ad ESEMPIO:
-       se una persona era registrata come Tizio, Alberto negli atti poteva scrivere solo Tizio;
-       se una persona era registrata come Tizio Alberto (senza virgola) negli atti doveva per forza usare entrambi i nomi.

Tutto quello che è accaduto prima continua ad essere retto dalle norme precedenti, pertanto tutti coloro che sono nati prima del DPR 396/2000 ed hanno due prenomi con la virgola continueranno ad usare negli atti un unico nome.

IL NOME DOPO IL DPR 396/2000:  
L’art. 35 o.s.c. statuisce che “il nome imposto al bambino deve corrispondere al sesso e può essere composto da uno o da più elementi onomastici, anche separati, non superiori a tre” ed aggiunge che in quest'ultimo caso, tutti gli elementi del prenome dovranno essere riportati negli estratti e nei certificati rilasciati dall'ufficiale dello stato civile e dall'ufficiale di anagrafe.

A tale ultimo proposito, la presenza di virgole, trattini ed altro, è oggi del tutto ininfluente al fine della formazione dell’atto di nascita, tant’è che ove essa fosse stata inserita o lo sia nei nuovi atti formati dopo l’entrata in vigore del nuovo Regolamento, è del tutto improduttiva di qualunque effetto imposto.

La nuova regola in pratica ha abolito le virgole.

Quindi, dal 2000 in poi si ha un solo nome, che può essere composto anche da due o tre elementi, ma che in ogni caso va usato per intero.

ESEMPIO:
-       se una persona é registrata come Tizio Alberto o come Tizio, Alberto dovrà comunque firmare con entrambi i nomi.


SI VEDANO LE RECENTI MODIFICHE AL DPR 396/2000 DEL GOVERNO MONTI
AVENTI EFFICACIA DECORSI 60 GIORNI DALLA PUBBLICAZIONE DEL DECRETO NELLA GAZZETTA UFFICIALE.

PER MAGGIORI APPROFONDIMENTI SI VEDA IL POST: NUOVE NORME PER IL CAMBIO NOME E COGNOME.






122 commenti:

  1. Ottimo!Un po' di chiarezza ci voleva. Ma intanto io ho tre nomi senza virgola e per firmare ci metto 15minuti! :)

    RispondiElimina
  2. ma dal momento in cui nn c'è più la virgola e i nomi hanno la stessa valenza... è anche giusto che se mio figlio ha 2 nomi vanno posizionati in ordine alfabetico?

    RispondiElimina
  3. L'ordine alfabetico non è normativamente previsto, almeno a quanto mi risulta. La disciplina del dpr 369/2000 non dispone niente in tal senso. Pertanto l'indicazione dei nomi segue l'ordine scelto al momento della iscrizione all'anagrafe.
    Per qualsiasi altro chiarimento non esitare a contattarmi.
    Grazie.
    Avv. Chiara Consani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera, io ho questo problema: sono iscritta all'anagrafe con due nomi senza virgola, nella carta d'identità e cf sono inseriti entrambi, nella patente solo il primo. Mi sono appena laureata dove risulta solo il PRIMO nome come del resto nei vari titoli precededenti (diploma ect). Voglio sistemare la questione prima che comporti altri problemi soprattutto in riferimento ad una prossima posizione lavorativa e quindi tributaria. Come posso procedere? Se ho due nomi, la laurea risulta con uno? Vorrei risolvere la questione per limitare i danni prima di cominciare la mia attività e di conseguenza correggere i documenti dove il secondo nome manca. per il momento ho solo capito che devo firmare con entrambi. La prego mi aiuti.Grazie

      Elimina
    2. http://forum.alfemminile.com/forum/justice/__f30_justice-Secondo-nome-e-codice-fiscale.html

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. SALVE IO HO TRE NOMI E HO PROVATO SUL SITO COMPASS HA FARE UNA RICHIESTA DI UNA CARTA COMPASSGOLD MA IL SITO NON MI FA ANDARE AVANTI CON IL MIO CODICE FISCALE DICE Il codice fiscale inserito è incongruente rispetto ai dati indicati MI POTREBBE DIRE GENTILMENTE CHE SIGNIFICA E COSA DEVO FARE?

      Elimina
  4. mi perdoni, ma ho un'altro dubbio. x quanto riguarda dei ripensamenti: ad esempio mio marito ha registrato mio figlio gioacchino nicolò contro la mia voltà ed io ora vorrei o invertire i nomi o eliminare il primo, la legge prevede che io possa fare qlcs?

    RispondiElimina
  5. Puoi cambiare marito!

    RispondiElimina
  6. Ottimo articolo..
    ha qualche link ad articoli di legge che spiegano che per i nati prima del dpr 369/2000 la situazione rimane immutata?

    Questo il mio problema: ho recentemente cambiato residenza (rimpatriando dall'estero) e l'ufficiale di stato civile del nuovo comune di residenza insiste nel voler cambiare il mio codice fiscale o farmi togliere i due nomi dopo la virgola.

    Supponiamo che all'anagrafe io sia registrato come:
    Nome: Giacomo, Elia, Saverio
    Cognome:Rossi
    nell'ultima carta di identità rilasciatami ho fatto inserire tutti e tre i nomi ma separati da virgole, come da anagrafe, mentre sul passaporto continuo ad avere solo Giacomo.
    Alla registrazione nel nuovo comune di residenza, esibendo la carta di identità, l'ufficiale di stato civile ha insistito perche' su tutti i documenti io firmassi con tre nomi e ha anche generato un nuovo codice fiscale:
    il precedente: RSSGCM..... quello da lei generato: RSSGML...

    Io insisto con il fatto che il mio nome legale è solo Giacomo, pur avendo gli altri riportati sulla carta d'identità e non vedo la necessità di cambiare il codice fiscale... c'e' di modo di provare che ho ragione?

    RispondiElimina
  7. Grazie per aver visitato il mio blog!
    Il modo per provare che hai ragione è semplice: il dpr 369/2000 non ha efficacia retroattiva come tutte le leggi ai sensi dell'art 11 delle preleggi del codice civile.
    Così chiarita la questione della successione delle leggi nel tempo il tuo nome legale seppur composto da più nomi ma separati dalla virgola è solo Giacomo.Puoi così pretendere che il tuo codice fiscale si riferisca solo al tuo primo nome come tutti i tuoi documenti.

    Ti consiglio di rifare la carta di identità cosi da risolvere la questione. L'inserimento nella carta di identità di più nomi anche se separati dalla virgola ti comporta della confusione inutile posto che il tuo nome legale è Giacomo..
    Spero di esserti stata utile
    Per qualsiasi chiarimento sono a tua disposizione.

    RispondiElimina
  8. Giorgia Maria Luigia12 luglio 2011 11:30

    Salve avvocato
    come credo si capisca dal mio nome, anche io sono una di quelle persone a cui i genitori hanno deciso di "affibbiare" dei nomi lunghissimi. AL di là del significato o del perchè mi sia stato dato questo nome, io lo trovo estremamente scomodo soprattutto adesso che le superfici in cui apporre la propria firma tendono sempre di più a diminure (basti pensare a una qualsiasi carta da firmare o alla nuova patente in formato tessera.)
    Vorrei quindi apporre una virgola tra Giorgia e Maria Luigia. Alcune persone a cui ho manifestato questa volontà mi hanno detto che dal 2000 circa questa cosa non è più possibile.
    E' vero? E se non è vero, a chi devo rivolgermi per apporre la virgola?
    E sorpattutto, questo cambiamento di nome, comporterebbe che io debba rifare tutti i documenti, codice fiscale compreso, con il "nuovo" nome di Giorgia Molinari?

    Grazie per l'attenzione,
    mi scusi per la prolissità

    Giorgia

    RispondiElimina
  9. Gentile Giorgia,
    grazie per aver visitato il mio blog!
    Quanto alla risposta al Suo quesito le dico quanto segue.

    Non è possibile apporre la virgola al nome posto che la nuova normativa ha comportato l'abrogazione dell'uso della virgola.

    L'unica cosa che si può fare è cercare di sfruttare l'art 36 del dpr 396/2000 il quale dispone quanto segue:
    "Chi ha avuto attribuito alla nascita, prima della data di entrata in vigore del presente regolamento, un nome composto da più elementi, anche se separati tra loro, può dichiarare per iscritto all'ufficiale dello stato civile del luogo di nascita l'esatta indicazione con cui, in conformità alla volontà del dichiarante o, all'uso fattone, devono essere riportati gli elementi del proprio nome negli estratti per riassunto e nei certificati rilasciati dagli uffici dello stato civile e di anagrafe.
    La sottoscrizione della dichiarazione non è soggetta ad autenticazione ove presentata unitamente a copia fotostatica, non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore. L'istanza e la copia fotostatica del documento di identità possono essere inviate per via telematica o a mezzo posta o via fax.
    La dichiarazione medesima è annotata senza altre formalità nell'atto di nascita ed è comunicata ai sensi dell'articolo 6 della legge 24 dicembre 1954, n. 1228."

    Certamente l'utilizzo di tale procedura per modificare il nome comporta che debbano essere modificati tutti i documenti identificativi compreso il codice fiscale.

    Spero di aver risolto i Suoi dubbi.
    Per qualsiasi altro chiarimento non esiti a contattarmi.

    Avv. Chiara Consani

    RispondiElimina
  10. Buonasera avvocato,è molto chiara nelle sue risposte ma preferisco comunque porle in evidenza anche il problema di mio marito.
    Infatti lui ha due nomi per l'anagrafe (Antonio e Salvatore), ma il codice fiscale risulta codificato solo come Antonio. Può anche lui usufruire l'art 36 del dpr 396/2000, come ha già accennato nella risposta precedente? Lui peraltro sarebbe avvantaggiato dal fatto che non dovrebbe più rifare il codice fiscale, ma solo la carta d'identità.
    La ringrazio in anticipo e codialmente la saluto.

    RispondiElimina
  11. mio figlio e' nato ad aprile di quest'anno e ha due nomi,il primo quello del nonno paterno e il secondo a piacere.siccome lo chiamiamo col secondo nome e'possibile invertirli?perche'ho paura che quando andra'a scuola abbia dei traumi

    RispondiElimina
  12. Buongiorno Avvocato,
    sono nato nel 1954 e i miei nomi sono Mario, Alberto, Stefano quindi il mio unico nome legale è Mario cosi' come appare nella carta d'isentità, nel passaporto, in alcuni atti notarili (vendita casa), etc...
    Abito in Francia, ho fatto un PACS e nel testamento il notaio, rifacendosi all'atto di nascita mi vuole mettere tutti e tre i nomi adducendo che essendo scritti nell'atto di nascita "valgono" e non concepiscono, questi francesi, che uno ne abbia uno solo e uno solo sia nei vari documenti (loro li usano sempre tutti).
    Ho ragione a pretendere che il mio nome è solo Mario?

    Grazie
    Mario Caprilli

    RispondiElimina
  13. Gentile signor Caprilli,
    grazie per aver visitato il mio blog.
    La normativa francese sul nome è molto diversa rispetto a quella italiana. Per esempio le donne sposate sostituiscono il proprio cognome con quello del marito!?
    Il fatto che lei abbia deciso di redigere il testamento in francia le impone in termini di forma il rispetto della legge francese.
    In tal senso se il Notaio pretende di identificarla con tutti i nomi che risultano all'atto di nascita non può opporsi.
    Per quanto riguarda la normativa da applicare alla sua successione le ricordo che l'art 46 della legge 218/1995 in materia di diritto internazionale privato dispone che:
    "La successione per causa di morte è regolata dalla legge nazionale del soggetto della cui eredità si tratta, al momento della morte.
    Il soggetto della cui eredità si tratta può sottoporre, con dichiarazione espressa in forma testamentaria, l'intera successione alla legge dello Stato in cui risiede. La scelta non ha effetto se al momento della morte il dichiarante non risiedeva più in tale Stato. Nell'ipotesi di successione di un cittadino italiano, la scelta non pregiudica i diritti che la legge italiana attribuisce ai legittimari residenti in Italia al momento della morte della persona della cui successione si tratta.
    La divisione ereditaria è regolata dalla legge applicabile alla successione, salvo che i condividenti, d'accordo fra loro, abbiano designato la legge del luogo d'apertura della successione o del luogo ove si trovano uno o più beni ereditari."

    Lei pertanto essendo italiano ma residente in francia potrà scegliere, con espressa dichiarazione contenuta nel suo testamento redatto dal notaio Francese, di applicare alla sua successione tanto la legge italiana quanto la legge francese la quale ultima si applicherà sole se al momento della sua morte risiede ancora in Francia.

    Spero di aver risolto i suoi dubbi.
    Per qualsiasi chiarimento sono a sua disposizione.
    Avv. Chiara Consani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera avvocato..mi chiamo davide giuseppe esposito e volevo chiedere un informazione riguardo al codice fiscale..il vecchio c.f.quello verde era segnato solo il primo nome..al momento che ho smarrito la tessera ne ho richiesta una nuova e mi hanno dato la tessera sanitaria e con tutti e due i nomi..pertanto io fino a quel punto ho sempre usato un solo nome perche avevo il c.f con un solo nome...inps lavoro prestiti ecc...avro dei problemi??..grazie attendo una sua risposta!! Saluti cordiali.

      Elimina
  14. Buongiorno Avvocato,
    La ringrazio della sua risposta chiarificatrice.

    Mario Caprilli

    RispondiElimina
  15. Buongiorno avvocato,
    Premetto che il mio nome è composto da due nomi Giuseppe Andrea,posso dare a mio figlio il nome di Giuseppe o viene considerato stesso nome e quindi vietato dalla legge?
    Leggendo la nuova normativa in merito il secondo nome è ormai parte integrante del primo,quindi formano un unico nome anche se intervallati da uno spazio.

    La ringrazio per la risposta e la ringrazio per lo spazio dedicatomi sul suo blog.

    buona giornata

    RispondiElimina
  16. buongiorno avvocato mio figlio alla nascita e stato dichiarato vincenzo marco distaccato ma il suo primo nome no ne mai stato usato adesso mio figlio vuole eliminare il suo primo nome cosa bisogna fare e nato nel 1990 vorrei avere una una risposta grazie

    RispondiElimina
  17. Con la presente rispondo all'ultima commento fatto relativo al padre che ha il figlio che si chiama Vincenzo Marco.
    Al fine di eliminare il primo nome potrebbe utilizzare la procedura di cui all'art 36 del dpr 396/2000 il quale dispone quanto segue:
    "Chi ha avuto attribuito alla nascita, prima della data di entrata in vigore del presente regolamento, un nome composto da più elementi, anche se separati tra loro, può dichiarare per iscritto all'ufficiale dello stato civile del luogo di nascita l'esatta indicazione con cui, in conformità alla volontà del dichiarante o, all'uso fattone, devono essere riportati gli elementi del proprio nome negli estratti per riassunto e nei certificati rilasciati dagli uffici dello stato civile e di anagrafe.
    La sottoscrizione della dichiarazione non è soggetta ad autenticazione ove presentata unitamente a copia fotostatica, non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore. L'istanza e la copia fotostatica del documento di identità possono essere inviate per via telematica o a mezzo posta o via fax.
    La dichiarazione medesima è annotata senza altre formalità nell'atto di nascita ed è comunicata ai sensi dell'articolo 6 della legge 24 dicembre 1954, n. 1228."

    Certamente l'utilizzo di tale procedura per modificare il nome comporta che debbano essere modificati tutti i documenti identificativi compreso il codice fiscale, inoltre è necessario verificare la concreta applicazione della stessa al suo ufficio dello stato civile.

    Grazie per aver visitato il mio blog.

    RispondiElimina
  18. Gentile signor Giuseppe, Andrea.
    Non ho ben capito se il suo nome è separato o meno dalla virgola.
    Comunque se il suo doppio nome è separato dalla virgola come credo di aver capito lei di fatto è riconosciuto come Giuseppe.
    In tal senso se intende chiamare suo figlio con il nome Giuseppe incorre nel divieto d cui all'art 34 del dpr 396/2000.
    Provi a sentire l'ufficio dell'anagrafe come si comporta in tale circostanza e se le riconosce o meno il suo secondo nome.
    Altrimenti se proprio vuole chiamare suo figlio con il nome di Giuseppe potrebbe cercare di utilizzare la procedura di cui all'art 36 del medesimo dpr esposta nei commenti di cui sopra per dichiarare che il suo nome è composto da due nomi Giuseppe Andrea.

    Spero di averle chiarito le idee e di essere stata esaustiva.

    RispondiElimina
  19. Gentile Avvocato,
    la mia compagna nel 1972 è stata registrata all'anagrafe con il nome XXXXX Francesca, Luisa.
    Il codice fiscale attribuitole è stato calcolato come se la virgola non ci fosse, e tutta la sua posizione contributiva sino ad ora è stata regolata in base a questo parametro. Quanche giorno fa mi sono accorto invece che il documento d'identità rilasciatole dal comune, ma anche patente e passaporto, così come gli stati di famiglia etc riportano solo il primo nome di battesimo. Ciò comporta alcuni fastidi che vorremmo risolvere. Deve cambiare c.f. o far fare, se possibile, le debite correzioni presso il comune di nascita?

    RispondiElimina
  20. Gentile avvocato,sono docente precaria infanzia, ho anch'io problemi con tre nomi: identità da 5 anni il primo ma sui vari titoli di studio dove vengono riportati 3,dove 2,dove 1. Sul cf. cifrato
    1,sul retro 2.Nelle domande inderimento Graduatorie continuo a usarli tutti per avvalorare
    i titoli culturali E' un pasticcio, cosa fare?

    RispondiElimina
  21. GENTILE AVVOCATO D APRILE DI QUEST'ANNO HO AVUTO IL MIO PRIMO BIMBO,AL QUALE ABBIAMO DATO DUE NOMI ,IL PRIMO DEL NONNO PATERNO E IL SECONDO A PIACERE.SICCOME LO CHIAMIAMO COL SECONDO NOME E'POSSIBILE INVERTIRLI?PERCHE' HO PAURA CHE IL PICCOLO QUANDO ANDRA' A SCUOLA ABBIA DEI PROBLEMI O DEI TRAUMI VISTO CHE TUTTI DANNO PER SCONTATO CHE IL PRIMO NOME SIA QUELLO CON CUI LO CHIAMIAMO,QUANDO INVECE NON E' COSI'.SE SI PUO'FARE MI POTREBBE INDICAE ANCHE LA PROCEDURA.LA RINGRAZIO.

    RispondiElimina
  22. Per fare il cambio di nome per suo figlio, la procedura da seguire è quella prevista dagli art 89 e seguenti del DPR 396/2000.
    Chi abbia l'esigenza di cambiare il proprio cognome, oppure il nome o cognome perché ridicolo o vergognoso o perché rivela l'origine naturale o per motivi diversi da quelli suindicati, deve intraprendere il procedimento predisposto dal Regolamento per la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile, come di seguito indicato.
    Si deve fare richiesta al Prefetto della provincia del luogo di residenza o di quello nella cui circoscrizione è situato l'ufficio dello stato civile dove si trova l'atto di nascita al quale la richiesta si riferisce.
    Perché la richiesta sia accolta, è necessario indicare le ragioni del cambio di nome. Nella domanda si deve indicare altresì la modificazione che si vuole apportare al nome o al cognome oppure il nome o il cognome che si intende assumere.
    Il prefetto, assunte informazioni sulla domanda, se la ritiene meritevole di essere presa in considerazione, autorizza con suo decreto il richiedente a fare affiggere all'albo pretorio del comune di nascita e di attuale residenza del medesimo richiedente un avviso contenente il sunto della domanda. L'affissione deve avere la durata di giorni trenta consecutivi e deve risultare dalla relazione fatta dal responsabile in calce all'avviso.
    Chiunque crede di avervi interesse può fare opposizione alla domanda non oltre il termine di trenta giorni dalla data dell'ultima affissione o notificazione.
    Trascorso il termine di opposizione il richiedente deve presentare al prefetto un esemplare dell'avviso con la relazione attestante l'eseguita affissione e la sua durata.
    Il prefetto, accertata la regolarità delle affissioni e vagliate le eventuali opposizioni, provvede sulla domanda con decreto.


    DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

    1. Domanda in bollo da € 14,62 sottoscritta da entrambi i genitori o da uno dei due genitori con l'assenso dell'altro, o da chi esercita la potestà genitoriale
    2. dichiarazione sostitutiva di certificazione, sottoscritta dal richiedente, attestante il luogo e la data di nascita, la residenza, lo stato di famiglia e la cittadinanza ovvero i relativi certificati
    3. eventuale documentazione utile a sostenere le motivazioni della richiesta;
    4. fotocopia di un documento di identità di chi sottoscrive l'istanza (solo se inviata per posta);
    5. dichiarazione di assenso degli eventuali cointeressati, accompagnata dalla fotocopia di un documento di identità degli stessi.

    La procedura in esame è lunga in tal senso le consiglio di informarsi presso la prefettura competente.
    Per qualsiasi chiarimento non esiti a contattarmi via e-mail.

    Grazie per aver visitato il mio blog.

    RispondiElimina
  23. Quanto al commento pubblicato dalla anonima docente precaria di infanzia le consiglio di ricorrere ad una procedura di correzione.
    Ai sensi dell'art 98 del DPR 396/2000, l'ufficiale dello stato civile, d'ufficio o su istanza di chiunque ne abbia interesse, corregge gli errori materiali di scrittura in cui egli sia incorso nella redazione degli atti mediante annotazione dandone contestualmente avviso al prefetto, al procuratore della Repubblica del luogo dove è stato registrato l'atto nonché agli interessati.
    Le consiglio di informarsi presso l'ufficio anagrafe del suo comune per avere informazioni in ordine alla modalità della domanda di correzione ed alla tempistica.

    Grazie per aver visitato il mio blog.

    RispondiElimina
  24. mi scusi se la disturbo di nuovo avvocato,ma io le chiedevo informazioni non sul cambio del nome ma solo se era possibile invertirli.i nomi del mio bimbo resterebbero sempre gli stessi voglio solo invertirli visto che lo chiamiamo e tutti lo conoscono col secondo nome.e'possibile?e la procedura e'sempre quella che mi ha indicata nella sua risposta?visto che come mi ha detto la procedura e'lunga lei pensa che la mia richiesta possa essere accettata o perdo tempo?grazie anticipatamente

    RispondiElimina
  25. Egregio avvocato,
    da anni mi ritrovo sul mio documento un doppio nome Piazzi Federico Matteo, ho intenzione di eliminare Matteo perchè purtroppo da sempre mi riporta in cattivi ricordi del passato, ho letto tutti i post ma per cortesia vorrei maggiore delucidazione in merito dove rivolgermi e in quale maniera, anche se sono conapevole che dovrò cambiare tutti i documenti ivi compreso patente e codice fiscale,
    Anticipatamente la ringrazio

    RispondiElimina
  26. Egregio Avvocato,
    cosa si intende per "origine naturale" - veda art.89 e seguenti del DPR 396/2000 : "chi abbia l'esigenza di cambiare il proprio cognome, oppure il nome o cognome perché ridicolo o vergognoso o perché rivela l'origine naturale o per motivi diversi da quelli suindicati...."
    Nel mio caso , sono cittadina italiana iure sanguinis ma nata all'estero ed i miei genitori mi hanno dato nomi ( due ) stranieri , tra cui il primo Andrea , nome maschile in Italia, come noto.

    Nell'istanza di cambio nome che sto preparando , potrò invocare come motivazione di fondamento , il fatto che il mio secondo nome ( straniero) rivela l'origine naturale ( nel mio caso il paese di nascita ? con cui ho nulla a che fare , ma che mi danneggia nelle relazioni della vita quotidiana ? )
    Grazie anticipatamente

    RispondiElimina
  27. Gentile signora Pitton,
    grazie per aver visitato il mio blog e per averlo trovato utile!
    Credo che le sue motivazioni siano perfettamente coerenti con i presupposti della normativa.
    Se vuole farmi leggere la sua istanza non esiti ad inviarmela via mail, le darò una lettura!

    RispondiElimina
  28. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  29. Gentile signor Federico per ogni richiesta o chiarimento mi contatti via e-mail.
    Grazie

    RispondiElimina
  30. Gentile Avvocato,
    nel presentare la domanda d'iscrizione all'università mi è stato chiesto il diploma dove il primo nome e separato dalla virgola dal secondo.Dunque mi sono fatto dare l'estratto di nascita e anche qui compare la virgola.
    nel codice fiscale e nella carta d'identità ci sono entrambi i nomi senza la virgola,mentre nella patente solo il primo.
    premesso che sono nato nel 1984 e quindi prima del dpr e che ormai sono abituato a firmare con tutte e due i nomi cosa devo fare?a chi mi devo rivolgere? grazie e cordiali saluti

    RispondiElimina
  31. Buon giorno avvocato,
    vorrei sapere cosa succede se una persona ha due cognomi e compie atti e firma solo con uno solo?
    Potrebbero essere invalidi oppure si può usare alternativamente l'uno o l'altro.
    ad esempio se una persona si chiama Pinco Pallo Francesco e gli atti li compie e li firma solo come Pinco Francesco cosa potrebbe succedere?
    La ringrazio anticipatamente per la sua cortese risposta.

    RispondiElimina
  32. Quanto al quesito postomi, relativo alla sottoscrizione con un solo cognome la prego di contattarmi via e.mail !
    Grazie per aver visitato il mio blog!
    Avv. Chiara Consani

    RispondiElimina
  33. Gentile Avvocato,
    ho letto con interesse tutti i suoi post e devo dire che offre un servizio davvero utile a noi tutti suoi lettori.
    Vorrei porle un quesito, che è un pò l'opposto di tutti quelli esaminati sin ora, nel senso... quando sono nato i miei genitori mi hanno registrato con due nomi divisi dalla virgola Luigi, Alberto. Ora io le chiedo, porei far eliminare la virgola e far diventare ufficiale il nome Luigi Alberto?
    Grazie infinite per la sua cortese risposta
    Buona serata
    Luigi

    RispondiElimina
  34. Buonasera avvocato,
    mia figlia è nata a fine del 2001 e avevamo intenzione di darle 3 nomi. Mi sono informato al comune di residenza dell'epoca, se era ancora valida la regola della virgola (proprio per evitare il fastidio di firme chilometriche) e dopo alcuni controlli la funzionaria mi disse che inizialmente era stata abolita ma poi era stata ripristinata. E così ho registrato mia figlia con
    Nome, 2°nome 3° nome
    Il giorno stesso sono andato all'agenzia delle entrate per il CF e chiesi espressamente se dovevano essere riportati tutti i nomi o solo il primo visto che c'era la virgola. L'addetto mi disse che bastava solo il primo e così è stato estratto il codice.
    In tutti i documenti quindi dove debbo registrare mia figlia uso solo il primo nome e il CF rilasciatomi, ma a questo punto mi sorge l'atroce dubbio che ci sia qualcosa di errato.
    Le sarei grato di una sua risposta. Buona sera
    Lorenzo
    Catania

    RispondiElimina
  35. Buongiorno
    alla nascita i miei genitori mi han dato tre nomi, ma il codice fiscale, come risulta da certificato cartaceo rilasciatomi dall'anagrafe 33 anni fa, è sempre stato calcolato sul primo nome dei tre, cosi ancora nel 1999 l'agenzia delle entrate mi ha mandato di sua iniziativa un documento simile ad una carta di credito in cui veniva menzionato solo il mio primo nome e lo stesso codice fiscale. Poi, circa tre mesi fa mi è arrivato in grande ritardo e senza l'indicazione della mia disabilità, il cartellino simile alla carta di credito della mutua della regione lombardia con l'indicazione dei tre nomi e di un nuovo codice fiscale. Cosa devo fare ora? A quanto ho capito dovrei andare in comune a chiedere un certificato di nascita per vedere se c'è o meno la virgola tra i tre nomi, se c'è devo chiedere la correzione perchè il mio codice fiscale è quello calcolato solo sul primo nome, mentre se la virgola non c'è, come mi devo comportare dato che nel frattempo sono cresciuto usando sempre il codice fiscale vecchio, che mi era stato attribuito prima nel 76 e poi nel 99? Mia madre ha lo stesso problema. Grazie per la risposta Cordiali saluti

    RispondiElimina
  36. Tenga conto che io per fortuna non butto via mai nulla e ho conservato tutti i documenti che via via l'agenzia mi ha inviato nel tempo. Grazie

    RispondiElimina
  37. Buongiorno Avvocato.
    Sono medico espatriato. Non ricordo se i miei 2 nomi fossero separati o meno dalla virgola.
    Il mio certificato di Laurea del 1987 riporta entrambi i nomi, mentre quello di Specializzazione del 1991 riporta solo il primo.
    Il mio codice fiscale e il mio passaporto riportano solo il primo.
    In caso di verifica dell'autorita' sanitaria del paese in cui esercito, come posso dimostrare inoppugnabilmente che anche il certificato di Laurea e' effettivamente il mio?
    Esiste la possibilita' che l'autorita' consolare vidimi una mia autocertificazione?
    Se si', cosa andrebbe riportato nel testo della stessa?
    Grazie anticipatamente.
    Cordialita'

    RispondiElimina
  38. Buongiorno
    Gentile avvocato,alla mia nascita i miei genitori mi misero due nomi: Francesco e Carlo. Entrambi i nomi sono separati dalla virgola (Francesco, Carlo) in quanto quando nacqui la legge permetteva l'utilizzo della virgola per separare i due nomi. Nei documenti e in tutti gli atti figura solamente il primo nome, cioè Francesco e non il secondo Carlo. Se volessi eliminare la virgola in modo tale che il mio nome per intero fosse Francesco Carlo, cosa dovrei fare ed a chi mi dovrei rivolgere? L'eventuale presenza del nome Francesco Carlo per esteso, cosa comporterebbe per quanto riguarda i documenti precedenti, cioè quelli dove il nome che compariva era solamente Francesco? Dovrei modificare tutti i documenti come ad esempi: il codice fiscale, il diploma di scuola superiore, la laurea, la patente, la carta d'identità? E' possibile fare un'operazione del genere e quanto tempo richiederebbe? Scusandomi per le numerose domande che le ho posto, le auguro una buona giornata e la ringrazio in anticipo per la gentile risposta.

    Cordiali saluti
    Francesco

    RispondiElimina
  39. buongiorno,io volevo sapere se si puo' cambiare nome
    perche ci si vergogna,perche'nessuno ti ci chiama e perche' mi impedisce di andare avanti,grazie mille
    p.s.il mio nome di battesimo non e' quello scritto

    RispondiElimina
  40. Prego chi voglia contattarmi per chiarimenti lo faccia via e-mail cosicché possa rispondere singolarmente!
    Grazie!
    Avv. Chiara Consani

    RispondiElimina
  41. Buongiorno, sono un cittadino italiano di 60 anni ma sono nato in svizzera, sono residente in Italia da 30 anni. Ho due nomi Carlo, Giovanni e sul mio primo passaporto sono stati scritti entrambi, poi rifacendo il passaporto qui in Italia, ancora più di 20 anni fa' hanno scritto solo il primo nome, e così per i successivi. Ora mi sono accorto che sull'ultimo rinnovato mi sono stati scritti di nuovo tutti e due i nomi ma io, nel tempo, sono stato registrato in diversi documenti di identità e di possesso all'estero con solo il primo nome. Preciso che sulla mia carta d'identità ci sono entrambi ma il mio codice fiscale è composto solo dal primo. Adesso ho dei problemi ad essere riconosciuto all'estero come proprietario di una casa perchè sugli atti d'acquisto c'è solo il primo nome.
    Non ho ben capito cosa devo fare, posso rifare sia la carta d'identità che il passaporto con un solo nome, dichiarando lo smarrimento di quest'ultimi, o il procedimento è più complesso?
    La ringrazio anticipatamente
    Carlo.

    RispondiElimina
  42. Buongiorno gentile avvocato,
    sono una cittadina italiana e all'anagrafe spunto con due nomi (Eleonora, Carmela). Dato che ho 23 anni allora posso continuare ad omettere il secondo nome , visto che è saparato dal primo con la virgola? Oppure dovrei far sistemare la carta d'identità e quant'altro?
    La ringrazio in anticipo.
    Eleonora

    RispondiElimina
  43. gentile avvocato, a proposito di nomi e secondi nomi, problema che si pone per molti italiani in vista dell'allineamento dei dati anagrafici, mi trovo in difficoltà perché il mio comune di residenza mi attribuisce ora un codice fiscale diverso da quello che uso da decenni perché ha improvvisamente inserito anche il mio secondo nome. Fra l'altro l'anagrafe sostiene che io avrei ufficialmente scelto di conservarlo con una prassi che non ricordo di aver sottoscritto e che quindi ora non posso rinunciarci (avrei infatti deciso di rinunciarci per conservare il vecchio codice fiscale). So che sul mio atto di nascita compare il secondo nome, quand'anche avessi deciso di tenermelo e quindi di non cambiare nulla, perché non posso oggi decidere di rinunciarci?
    Grazie, saluti
    vilma

    RispondiElimina
  44. potrei sapere se posso chiamare mia figlia Maila B. Liguori? grazie

    RispondiElimina
  45. Gent.le Avv., nel mio estratto dell'atto di nascita sono registrato come Giuseppe,Maria,Alessandro così come nella mia Carta d'identità ma la mia patente mi è stata rilasciata ( dopo il rinnovo ) come Giuseppe Maria Alessandro. Anche nella mia tessera sanitaria compaiono i tre nomi senza virgola.
    Cosa mi consiglia di fare visto che nei miei documenti più importanti compare solo il primo nome così come legittimato dalla precedente legge?
    La ringrazio anticipatamente per la risposta.
    Cordiali saluti,
    Giuseppe

    RispondiElimina
  46. Gentile Avvocato, nelle prossime settimane nascerà mio figlio. Sono un cittadino italiano residente all'estero e nel paese in cui mi trovo (Francia) l'anagrafe pone sempre le virgole tra i nomi plurimi. Dato che dovro' registrare la nascita al consolato italiano, temo che mi obblighino a non mettere secondi o terzi nomi. Possono farlo? posso opporre l'art. 6 del cod.civ o il dpr del 2000? Per esempio io vorrei chiamare il bambino Marco Stefano. Se l'anagrafe francese me lo scrive Marco, Stefano posso obbligare il consolato a riportare sulle trascrizioni Marco Stefano (senza virgola o senza eliminare stefano)? Grazie della sua attenzione

    RispondiElimina
  47. Prego nuovamente che chi voglia contattarmi per consulenze o chiarimenti lo faccia via e-mail cosicché possa rispondere singolarmente!
    Grazie!
    Avv. Chiara Consani

    RispondiElimina
  48. Buongiorno, quando sono nata nel 1958 mi hanno dato 4 o 3 nomi: Maria Luisa Piera Francesca o Franca, non ricordo la seguenza del 3 e 4 nome e se dopo i primi 2 c'era la virgola. Quando ho chiesto il mio certificato di nascita nel 1996 mi è stato rilasciato come Maria-Luisa (trattino in mezzo), poi gli altri nomi mentre quando mi ero sposata nel 1987 mi sembra che i primi due nomi erano divisi. Dove risiedo risulto come Maria Luisa scattati e senza trattino e tutti i mei documenti compreso il codice fiscale sono scritti così ed è MLS.
    Vorrei sapere se in un futuro potrò avere problemi e se dovrò fare oppurtune correzioni, se fosse così preferirei avere un solo nome Luisa dato che tutti mi hanno sempre chiamato così.
    Cordiali saluti

    RispondiElimina
  49. Salve,

    volevo solo offrire una testimonianza per quanto riguarda l'istanza di cambio nome.
    Ho 3 nomi registrati all'anagrafe,senza virgole, e sono nata in anni precedenti all'introduzione del decreto di cui si parlava qui sopra.
    Pochi mesi fa ho fatto una prima richiesta per l'eliminazione del primo nome alla questura, che per il momento e' stata respinta in quanto le motivazioni ai loro occhi parevano essere troppo soggettive.
    Ho proceduto, quindi, ad una nuova stesura, ma ho seri dubbi che venga considerata, non perche' priva di motivazioni,ma perche' la Legge italiana e' interpretabile e quindi le valutazioni sono soggette a simpatie e pareri personali di una commissione.
    Purtroppo cio' che e' un diritto della persona, ossia il fatto di riconoscersi nell'identita' del proprio nome, in Italia, a differenza di altri Stati Europei, sembra essere una questione valutabile da una commissione; si contestano desideri soggettivi ma loro stessi attuano una valutazione soggettiva, su molti argomenti, quali ad esempio la ridicolaggine.
    Una commissione non potra'' mai valutare il disagio psicologico che certi nomi ( non per forza oggettivamente identificabili come ridicoli) possono portare con se', e questo comunque non e' semplice da motivare.
    Dove all'estero si richiede di non avere precedenti penali e di portare almeno un paio di testimoni che siano al corrente della procedura di cambio nome, la burocrazia italiana si perde..
    Per me tutto questo e' una violenza perpetrata.

    Cordiali saluti,
    A.

    RispondiElimina
  50. Buongiorno Avv.

    vorrei che nei miei documenti fossero inseriti anche i nomi che avevo "con la virgola" ossia Paolo, Lorenzo...
    il motivo è affettivo essendo i nomi dei miei nonni. per fare tale procedura è sufficiente andare anagrafe comune di nascita o residenza? (sono diversi)

    grazie

    Paolo

    RispondiElimina
  51. Buongiorno avv. volevo porle una domanda.
    i miei genitori qualche anno dopo la mia nascita mi hanno aggiunto un nome all'anagrafe (attraverso il prefetto), quindi da Alessandro ad Rosario Alessandro,senza virgola; è possibile oggi poterne eliminare uno a mio piacimento?

    RispondiElimina
  52. Prego nuovamente che chi voglia contattarmi per consulenze o chiarimenti lo faccia via e-mail cosicché possa rispondere singolarmente!
    Grazie!
    Avv. Chiara Consani

    RispondiElimina
  53. Salve, mi chiamo Alessandro..posso chiamare mio figlio "Alessandro Raul" ?
    Grazie per una risposta

    RispondiElimina
  54. Gentile avv.Consani,
    le ho mandato un'email.
    Cordiali saluti.

    RispondiElimina
  55. Buonasera avvocato.Il mese prossimo mi devo sposare ma al comune di residenza hanno riscontrato una incongruità tra l atto di nascita(dove sono Daniela,maria,elena)e il certificato di residenza(dove sono Daniela Maria).il mio codice fiscale e il documento sono stati fatti al comune dal 2004 come Daniela Elena ma l'atto di nascita e Daniela,maria,elena.mi hanno detto di cambiare i documenti perche in realta il mio nome e Daniela,e esatto?spero che mi possa chiarire le idee

    RispondiElimina
  56. Salve avvocato io sono di origine straniera e ho avuto un permesso di soggiorno di un anno in repubblica ceca e li ho conseguito anche la patente di guida. Adesso abito in Italia e la mia patente e' riconosciuto per poter guidare in Italia. Il problema e' che non mi sono mai accorta che hanno messo come cognome anche un pezzo del mio nome. Adesso in Italia non me lo vogliono convertire in quella italiana perche dicono che il nome non corrisponde. Mi hanno detto di andare all'ambasciata della repubblica ceca ad aggiustare. Ma non sono piu in possesso del permesso di soggiorno di quello stato. Come posso fare? Ci sono alternative?

    RispondiElimina
  57. Gentile avvocato, ho sempre usato un nome per i soli documenti apertura di c/c ed intestazione auto anche se all'anagrafe risultano due nomi. Il codice fiscale dopo mia richiesta di modifica per aggiungere secondo nome non è variato, per cui lo stesso codice fiscale, usato precedentemente per qualsiasi atto amministrativo tipo c/c adesso mostra due nomi. Per chiarezza per gli atti precedentemente sottoscritti tipo c/c,per la giusta identificazione fa fede il CF che è sempre rimasto uguale.

    RispondiElimina
  58. salve senta posso farle una domanda,
    se cortesemente puo rispondere grazie

    allora il mio nome composta da Primo nome e cognome
    esempio Tiziano Marconi
    2 anni fa ho fatto richiesta per aumentarmi un secondo nome
    mi e' arrivato la lettera e mi hanno accetato la mia proposta

    adesso sono esempio Tiziano Maurizio Marconi

    Devo cambiare patente,Carta D'identita' e Passaporto???
    allora per carta d'identita so dove farla o rifarla
    il passaporto alla questura

    ma dove rifaccio la patente??? quanto tempo ci impiega???

    grazie

    se vuole ovolet rispondermi potete al mio email

    nickpomata@gmail.com

    grazie

    att

    Nick Pomata

    RispondiElimina
  59. E io che ne ho 5 di nomi senza virgola? Sono nata in Francia e lì è tutto diverso, ora vorrei mettere una virgola tra i primi due e gli ultimi 3, così firmo solo con i primi..è complicato?

    RispondiElimina
  60. Salve avvocato..Volevo fare una domanda..dato che non mi hanno accettato a fare l 'esame di guida x il fatto che sulla carta di identita ho il doppio nome ( emilio Velasquez) mentre sulla carta di soggiorno ho solo emilio...volevo chiedere se in futuro avro altri problemi ?e che cosa devo fare per sistemare la cosa....grazie mille...

    RispondiElimina
  61. Gentile Emilio, la prego di contattarmi via email.
    Per poterle rispondere ho bisogno di avere qualche maggiore informazione nel rispetto della Privacy.
    Avv Chiara Consani

    RispondiElimina
  62. Buongiorno sono una cittadina italiana residente negli USA.Ho da poco scoperto che sul mio estratto di nascita compare solo uno dei 3 prenomi affibbiatomi e che il codice fiscale invece e' stato calcolato con i 3 nomi .Negli USA tramite decreto di corte ,sono riconosciuta con i 3 nomi ,cosa posso fare per far coincidere tutti i miei documenti ?
    Grazie per l'attenzione

    RispondiElimina
  63. Buona sera Avvocato,
    ho un quesito da porle:

    il 30 luglio mi è nata una nipotina, nel suo comune di residenza l'impiegato dell'anagrafe si è rifiutato di registrare la piccola con i due nomi che la mamma voleva darle come nome NICOLE, essendo straniero non si poteva dare perché in Italia esiste una legge che dice che non si possono dare nomi stranieri... e si è rifiutata pure di apporlo come secondo nome, chiamando la bimba LAURA NICOLE


    Questa cosa mi pare alquanto strana, volevo sapere se quanto è accaduto è stato un sopruso inventato dall'impiegata dell'anagrafe

    Grazie e saluti


    Maria P.

    RispondiElimina
  64. " In Italia esiste una legge che vieta di dare nomi stranieri ai figli" ??? Ma scherziamo ? Ma non è assolutamente vero! Esiste il divieto di dare al bambino lo stesso nome del padre, di un fratello o di una sorella viventi, un cognome come il nome o nomi ridicoli e vergognosi. Non si possono dare nomi o cognomi che facciano intendere l'origine naturale del bambino (se non sono conosciuti i genitori), mentre non esiste più il divieto per i nomi geografici come Italia, Asia, Europa o America.

    RispondiElimina
  65. Buongiorno, e' nata mia figlia e l'ho chiamata MARTINA in comune non l'ho ancora registrata, vorrei sapere se durante il Battesimo la chiamero' Martina Caterina per fare contenta la bisnonna quando sara' grande e richiedera' dei documenti o la carta di identita il secondo nome Caterina compare
    Grazie

    RispondiElimina
  66. Salve,
    chiedo gentilmente un suo parere su quanto ho scoperto alcuni giorni fà.
    Avendo deciso di sposarmi per la seconda volta con rito civile (la prima è successa nel 1986 ma con rito cattolico), il comune in cui risiedo attualmente ha richiesto l'estratto di nascita a quello dal quale provengo. Quando questo certificato è arrivato, abbiamo scoperto che ho vissuto per 45 anni con un nome diverso da quello che mi è stato attribuito alla nascita, e cioè sull'estratto mi chiamo "Maria, Pia" mentre nell'anagrafe del comune dove sono nata sono stata registrata da subito come "Maria Pia". Di conseguenza tutto ciò che ho fatto in 45, studi, certificati di nascita dei miei figli, ecc.ecc., risulta tutto con un nome che io non mai avuto, o meglio che non mi è stato attribuito alla nascita. Ora il comune in cui risiedo mi ha fatto chiedere una variazione del nome togliendo la virgola. Mi chiedo, ma dal momento che io mi chiamerei Maria Pia solo da ieri in pratica, tutti i miei certificati o tutto ciò che ho fatto i 45 anni in cui mi chiamavo Maria, Pia ma che invece sono stati fatti e firmati come Maria Pia, hanno un valore?
    Grazie mille
    Maria Pia

    RispondiElimina
  67. Salve avvocato,
    purtroppo ho il problema del secondo nome, preceduto dalla virgola. Leggendo quanto pubblicato da lei vedo che la norma è stata abrogata dal DPR 36/2000 in poi.
    Essendo nato nell'88 mi conferma che questo DPR non mi riguarda? pertanto posso firmare omettendo il secondo nome? inoltre sui vari documenti di riconoscimento, quali C.I./passaporto e patente deve comunque essere riportato il secondo nome anche se preceduto dalla virgola? Grazie
    Mirko

    RispondiElimina
  68. salve Avvocato,
    adesso ho carta di identità e patente con un solo nome mentre il passaporto con tre nomi. E' ancora valido il mio passaporto per andare in USA o devo rifarlo?
    grazie
    Cordiali saluti

    RispondiElimina
  69. Avv. Consani buongiorno,
    vorrei cambiare il mio nome di nascita (nome della nonna) con quello con cui tutti mi hanno sempre chiamata. Ora il mio dubbio è questo: ho una casa di proprietà sulla quale pesa un mutuo, dovrò richiedere al notaio una modifica degli atti? Nel caso di vendita dell'immobile sarà sufficiente presentare solo la documentazione del cambio nome? Grazie cordiali saluti

    RispondiElimina
  70. Buonasera Avvocato, ho letto tutte le domande con le Sue risposte ma non mi sono chiarito le idee. Le espongo il mio problema: mia figlia nata nel 1983 è stata registrata come Francesca, Valeria. Su tutti i documenti in suo possesso (carta d'identità, passaporto, patente, cod. Fis. laurea) risulta come tale. Nel mese di febbraio del 2012 ha acquistato casa a roma. Chiaramente il rogito, il mutuo e tutti gli atti sono a nome di Francesca, Valeria. Nel mese di settembre ha presentato richiesta al comune di roma del cambio di residenza. Il comune di nascita ha inoltrato i documenti anagrafici di mia figlia all'anagrafe di roma. Qui iniziano i problemi. Il comune di roma si rifiuta di registrare mia figlia così come risulta dall'anagrafe di nascita. L'impiegato ha detto che deve per forza cambiare nome. Mi chiedo: mia figlia aderendo a tale richiesta come si pone nei confronti di tutti i documenti e gli atti precedenti?. Grazie

    RispondiElimina
  71. Dott. PALERMO ANTONIO18 novembre 2012 10:16

    Gentile Avvocato Consani,
    in parte mi vedo obbiettare sull'argomento. Nello specifico, la normativa vigente ha sancito 2 elementi:
    1) I nuovi nascituri non potranno avere più la virgola all'interno del proprio nome composto al massimo da tre elementi;
    2) Chi fosse con l'atto di nascita ove vi sia la presenza della virgola si vede riscontrare due situazioni:
    A) Ove il nome (con o senza virgola) NON MODIFICHI il codice fiscale, il soggetto finale potrà utilizzare il nominativo secondo la vecchia metodologia. Esempio: ROSSI GIANLUCA, FRANCESCO nato a Roma lo 01/01/1975 avrà il seguente C.F.: RSSGLC75A01H501P; In questo caso, l’uso di uno o di entrambe i nomi, NON VARIA il codice fiscale.
    B)Ove il nome (con la virgola) MODIFICHI il codice fiscale, il soggetto HA L’OBBLIGO DI SCELTA, secondo la nuova normativa, del nome DEFINITO che preferisce.
    Esempio 1): ROSSI LUCA, FRANCESCO nato a Roma lo 01/01/1975 avrà il seguente C.F.: RSSLCU75A01H501N;
    Esempio 2): ROSSI LUCA FRANCESCO nato a Roma lo 01/01/1975 avrà il seguente C.F.: RSSLFR75A01H501S. In questo caso, vediamo il modificarsi del codice fiscale quindi, vige l'obbligo della scelta da parte del cittadino.
    C’è d’aggiungere che la maggior parte degli Enti Locali ha apportato modifiche all’elenco anagrafico senza comunicazione e/o consenso degli interessati.

    Come al solito, la legge è interpretazione.
    Cordiali Saluti

    RispondiElimina
  72. gent.ma avvocato
    avrei una domanda. Siamo una coppia in attesa di un figlio, mia moglie e' francese ed io sono italiano, vogliamo mettere due nomi al nostro piccolo, i nomi dei nonni paterni, Antonino e Jean, la legge lo consente?
    Grazie per il suo aiuto.

    RispondiElimina
  73. salve..ho un problema..non ho avuto modo di informarmi prima ma difatti solo ora mi ci fanno pensare.io ho due nomi tra cui c'è la virgola!tanti anni fa penso proprio nel 2000 fui chiamata al mio comune di residenza e mi fu chiesto se volessi togliere la virgola al mio nome e risposi di no..ora come stanno messe le cose?nel senso avrò problemi fiscali più in là?c'è chi dice che così io risulto due persone diverse..da premettere su carta d'identità compare la virgola sul codice fiscale hanno messo entrambi i nomi ma senza virgola e su tessera sanitaria il codice fiscale è diverso perchè risulta solo il primo nome..cosa devo pensare?mi devo muovere in qualche senso?devo fare qualcosa per risolvere questo problemino?grazie per la sua disponibilità..

    RispondiElimina
  74. Salve, sono mamma di Giuseppe Francesco nato il 2009. Il primo nome è stato imposto dal nonno paterno ed il secondo lo avevamo scelto noi genitori. Sul suo codice fiscale compare soltanto il primo none. Ora leggendo i vari post mi rendo conto che dovrebbero comparire entrambi. Cosa posso fare per riparare l'errore e fare in modo che il secondo nome non cada nell'oblio?

    RispondiElimina
  75. Salve, ho una domanda da porle. In italia so che è vietato mettere al figlio il nome del padre ma non ho ben capito se è possibile utilizzare il secondo nome di quest'ultimo.
    ad esempio mio marito si chiama Alberto Francesco ma nel codice fiscale e carta d'identità esce solo il primo nome.
    Posso chiamare mio figlio Francesco Angelo? la ringrazio molto anticipatamente per la sua gentile risposta.
    Cordiali Saluti.

    RispondiElimina
  76. Buona sera Avv e comlimenti per il Suo Blog.
    Ho una perplessità in merito al mio caso: nel mio certificato di nascita (rialente al 1970) risulta che mi chiamo Silvia poco sotto risulta la seguente dicitura: "Nomi Successivi: Alessandra"
    Su tutti i documenti scolastici nonchè il Passaporto risulto come Silvia Alessandra ma il secondo nome non è riportato nè nella patente (quella rosa rilasciata dalla questura) nè nella Carta D'Identità.
    Poichè ricado nella normativa preedente all'anno 2000.
    Vorrei sapere da Lei: il mio nome coretto è Silvia Alessandra e lo debbo usare in tutti i casi legali (rogiti, matrimonio, ecc..) oppure basta semplicemente Silvia e l'omissione del secondo nome è possibile e legale?

    Grazie della Sua cortese risposta

    RispondiElimina
  77. Buongiorno Avvocato,
    vorrei chiederle una cosa. Il mese prossimo nascerà mio figlio ed io e il mio compagno vorremmo mettergli come secondo nome il nome di mio padre. si chiamerà quindi Thomas, Marco. Qui la mia domanda, data l'abolizione della virgola mio figlio sarà sempre obbligato a firmare qualsiasi tipo di documento con entrambi i nomi o potrà usare per le pratiche comuni solo il primo?
    Ringraziandola anticipatamente le porgo i miei più cari saluti

    RispondiElimina
  78. Buon giorno Avvocato, vorrei da Lei un parere su un caso particolare: mia mamma di 89 anni ricoverata recentemente in struttura protetta , risulta all'anagrafe come Iones mentre sul codice fiscale ed all'Inps è registrata come Jones. Ci siamo accorti solo recentemente di questo problema all'atto di aggiornare la tessera sanitaria. E' possibile chiedere la correzione del nome all'anagrafe lasciando il resto invariato? A mio parere sarebbe più semplice che riaggiornare tutti i documenti a nome di Jones. Grazie della sua cortese risposta. Valter.

    RispondiElimina
  79. Salve,
    che qualcuno mi aiuti!!
    All'anagrafe mi chiamo Rossi Mario, Giovanni nato nel 1983
    Il codice fiscale da sempre è con entrambi i nomi.
    Adesso mi ritrovo con : carta d'indentità con Rossi Mario
    Patente di guida con Rossi Mario, Giovanni
    Codice Fiscale con Rossi Mario, Giovanni

    Conto correnti, laurea, contributi previndeziali con Rossi Mario Giovanni....che casino!!!
    cosa devo e/o posso fare???
    vi prego..
    grazie

    RispondiElimina
  80. Buon giorno Avvocato
    sono la mamma di una ragazzina con 3 nomi Roberta, Silvia, Monica con la virgola nata nel 1998. Fino ad ora è sempre andato tutto bene, i nomi sono stati trascritti correttamente sia su tessera sanitaria sia su carta bianca, poi su carta d'identità e passaporto. La nuova tessera sanitaria invece è arrivata con i 3 nomi SENZA virgola. Questa estate la ragazzina andrà all'estero, potrebbero sorgere problemi? Per chiedere la modifica dove devo rivolgermi? Grazie

    RispondiElimina
  81. Gina Giagnorio05 marzo 2013 01:12

    Gent.mo avvocato sono la mamma di una ragazzina di 13 anni che ha 3 nomi di cui il primo, quello ufficiale con cui viene chiamata è separato dalla virgola.
    Qualche giorno fa ho fatto l'iscrizione alla scuola decondaria di II grado ma quando siamo andati a mettere i dati nel pc non riconosceva Aureliana e Aureliana, Rita Pia come la stessa persona ma invece come due identità diverse. Premetto che tutti i documenti dalla nascita sono solo con il primo nome ( lei è nata nel 1999 ). Così sono andata alla scuola di provenienza e hanno scoperto che al ministero della pubblica istruzione compare con i tre nomi senza la virgola e guardando bene le pagelle della scuola elementare mi sono accorta che effettivamente la virgola non c'è a differenza delle pagelle della scuola media inferiore dove compaiono.
    Il segretario della suddetta scuola mi ha invitata a sbrogliare questa matassa in quanto un domani un eventuale diploma di maturità o di laurea potrebbe essere intestato ad Aureliana Rita Pia invece che solo ad Aureliana e quindi due persone diverse nate lo stesso giorno e stesso anno. Mi potrebbe aiutare? Grazie mille.

    RispondiElimina
  82. Pietro Marcianò17 marzo 2013 04:08

    Gentilissima avvocato Consani, il mio quesito è il seguente:
    Una persona che ha due nomi, per esempio: Vincenza Giulia, firmandosi Vincenzagiulia tutto attaccato,, può ovviare al problema del secondo nome?
    La ringrazio anticipatamente per la sua risposta.

    RispondiElimina
  83. Gentile avvocato Consani,
    mia madre mi ha messo alla nascita un doppio nome Maria xxxx, che non mi piace, mi ha sempre creato imbarazzo e non mi identifica. Dall'Università ho iniziato ad usare il nome Andrea e ormai tutti mi conoscono così, anche professionalmente,e familiari e vecchi amici si sono abituati. Il problema nasce con i documenti ufficiali, infatti quando firmo (con il nome anagrafico), o espongo i miei titoli di studio, o mando bonifici, devo sempre spiegare che Andrea non è il mio nome legale. Per il cambio del nome so che va indirizzata una richiesta al Prefetto: ho provato diversi anni fa, invano. Attualmente, visto che sono stati pubblicati articoli su giornali locali in cui vengo citata come Andrea + Cognome, relativamente alla mia attività professionale, vorrei riprovare a fare una nuova richiesta. Secondo Lei che possibilità ci sono che possa essere concesso il cambio (a me andrebbe bene anche Maria Andrea, purché ci sia l'onomastico Andrea con cui sono riconoscibile e che mi identifica e venga cancellata la seconda parte del mio nome anagrafico che detesto)e quali potrebbero essere le motivazioni più efficaci per favorire il cambiamento?Grazie molte

    RispondiElimina
  84. buongiorno
    è possibile inserire il secondo nome per questioni di uso comune e per aver utilizzato sempre quello ? Io mi sono sempre sentito Claudio e continuo ad utilizzare questo nome anche al lavoro
    Soprattutto se questo non modifica il proprio codice fiscale e quindi tutta la documentazione retributiva e previdenziale
    Si può fare direttamente all'anagrafe ?
    Grazie

    RispondiElimina
  85. Gentilissimo avvocato,
    le vorrei chiedere un consiglio in merito al mio caso.
    Sono nato nel 1982 ed ho un doppio nome che nel codice fiscale che mi ha riconosciuto l'agenzia delle entrate riconosce entrambi i due nomi.Mentre sia nella patente che nella carta d'identità risultando soltanto il primo nome è stato associato un codice fiscale diverso, tale che ad esempio quando il medico mi deve scrivere delle ricette ha sempre molte difficoltà nel reperire il C.F. corretto. Recentemente ho delle difficoltà perché ho fatto un passaggio di proprietà di un mezzo è nel relativo certificato comparendo questo C.F. errato l'agenzia assicurativa mi sta creando delle problematiche.Come devo comportarmi in modo da risolvere definitivamente la questione??
    Grazie in anticipo

    RispondiElimina
  86. Gentile Avvocato,
    le vorrei porle la mia problematica per avere un consiglio.
    Sono nato nel 1982, all'anagrafe sono registrato come Antonino Piero ma da sempre, quasi tutti, mi chiamano Piero. La mia domanda è questa: se in alcuni casi, per esempio, quando firmo un articolo di giornale da me scritto metto solo piero e il cognome è un problema? In questi giorni vorrei creare un sito internet per pubblicizzare la mia professione ma vorrei mettere solo il secondo nome cioè Piero, è possibile? posso utilizzare entrambi i nomi solo per gli atti?
    La ringrazio in anticipo e le pongo cordiali saluti

    RispondiElimina
  87. Gentile Avvocato,
    ho letto quasi tutti i commenti ma le scrivo perchè la mia posizione e' un po' particolare e non ho ancora trovato risposta.
    Sono nata negli Stati Uniti e ho ben tre nomi (Giulia Lucia Massimina) che NON sono separati dalla virgola. Ad oggi mi trovo con carta d'identità che li riporta tutti e tre, codice fiscale in cui sono inseriti solo i primi due (GLC) e tutti gli altri documenti in cui c'è un po' un caos. Da notare che mi firmo sempre come Giulia, senza usare gli altri nomi. Dal momento che con la legge del 2000 non posso piu' inserire la virgola, vorrei trovare un modo per poter usare come nome legale solamente Giulia e non gli altri due nomi e soprattutto vorrei cercare di uniformare la mia situazione sui documenti (spesso mi trovo a non sapere quanti dei miei nomi devo usare).
    Ho visto che suggeriva di scrivere una dichiarazione all'ufficiale dello stato civile del proprio luogo di nascita, ma essendo io nata all'estero come potrei fare?
    nel caso no riuscissi a risolvere i miei problemi, sono costretta a utilizzare sempre tutti e tre i nomi e soprattuttto a firmare con tutti e tre? potrei avere problemi se usassi solo il nome Giulia?
    La ringrazio molto.
    Cordiali Saluti

    RispondiElimina
  88. Salve,
    mia mamma si chiama dopo il cognome, Rosa Maria, ma senza virgola in mezzo.
    Naturalmente il codice fiscale è: cognome+Rosa, mentre la carta di identità è Cognome, Rosa Maria.
    Molti atti di compravendita stipulati da mia mamma spuntano come : Cognome, Rosa.
    Cosa si puo' fare in questo modo? Lasciare quello che spunta nel codice fiscale? Cancellare presso il comune il nome Maria?
    Mia mamma è nata nel 1936.
    Grazie

    RispondiElimina
  89. Egregio avvocato,
    sono stata dichiarata all'anagrafe con il nome di Carmela ma la mia famiglia e di conseguenza poi i miei amici mi hanno sempre chiamata Pamela nome che i miei genitori avrebbero voluto in realtà dichiarare.Ad oggi questo mi crea molto disagio,perchè ormai è un'abitudine sentirmi chiamare pamela e tutte le volte poi devo dare spiegazioni"della mia doppia identità".vorrei sapere come fare per aggiungere il secondo nome.ho letto che è possibile solo se si tratta di nomi offensivi o condizioni similari.Resta il fatto che tutto ciò mi ha da sempre limitato nella mia vita ,sentendomi derisa più volte.può darmi qualche suggerimento?

    RispondiElimina
  90. Buonasera avvocato,volevo porle una domanda:
    sono nato nel 1973 e nel mio certificato di nascita e' scritto cognome nome e secondo nome senza virgola mentre ho avuto sempre documenti con solo il primo.
    Volevo sapere se e' corretto o posso fare qualche cambiamento? (firmare ed avere sui documenti tutti e 2 i nomi)
    Grazie.

    RispondiElimina
  91. buonasera avvocato io mi chiamo maria grazia per motivi di aere un nome uguale cognome e data i nascita di una persona sono stata costretta per la pace mia e di evitare ogni volta ad un posto di blocco ore e ore di spiegazioni ho tolto il secondo nome grazia ora per motivi personali vorrei riprendere il mio nome per intero in comune mi dicono che non e possibile sa dirmi per favore come posso fare? grazie aspetto una sua risposta

    RispondiElimina
  92. Cortesissima Dottoressa,
    Mia madre è nata nel 1936 e risulta Marcella Maria senza virgole, ma il codice fiscale autenticato all'anagrafe tributaria risulta legato al primo nome, e lei infatti ha sempre firmato con il primo nome; Ora stanno sorgendo un po di problemi, potrei in questo caso con l'istanza avvalermi dell'art 36 del dpr 396/2000.
    Da presentare all'ufficio anagrafe dove risiede o dove è nata?
    Grazie dell'attenzione .
    Complimenti per il suo Blog.
    Antonio

    RispondiElimina
  93. Gentile avvocato,
    abbiamo avuto un bimbo agli inizi del 2012 e gli abbiamo dato un doppio nome non mettendogli la virgola poichè non più consentito
    ora un addetto del comune mi ha detto che la virgola è stata ripristinata e che avremmo potuto mettergliela non sapendo però la procedura in quanto questo comporterebbe un cambiamento del codice fiscale
    mi può spiegare lei gentilmente come dobbiamo fare
    grazie

    RispondiElimina
  94. Salve io e mia moglie avevamo intenzione di dare due nomi a nostro figlio/figlia il primo scelto da noi e il secondo in ricordo dei nostri genitori prematuramente scomparsi .Ecco , poichè i nomi in ricordo dei defunti non sono bellissimi avevamo pensato di metterli come secondi nomi separandoli dalla virgola convinti che sui documenti il secondo nome non comparisse. Oggi abbiamo scoperto che non si puo' fare e poichè il cognome è gia' lungo aggiungerci Lorenzo Alfredo o Matilde Ivana sarebbe una lettera ad ogni firma. Quindi cosa fare? Da un lato non vogliamo rinunciare ai nomi che ci piacciono, dall'altro non vogliamo rinunciare al ricordo dei nostri cari.. Perchè cambiano le regole sempre in peggio?

    RispondiElimina
  95. Egr. Avv.
    Mia madre ahimè ha il nome il secondo nome ed il cognome, ma lei ha sempre usato il primo nome con il cognome, identica procedura per l'anagrafe tributaria per la quale il codice fiscale ne è prodotto; il comune dove risiede invece sempre di testa propria insiste nel far pagare le tasse includendovi il secondo nome, omettendo quello che decide l'anagrafe tributaria.
    Si potrebbe decidere di far validare un istanza dove si evincono che le due tipologie di nome e cognome e nome secondo nome e cognome appartengono alla stessa persona ed il codice fiscale esatto risulterebbe quello dell'anagrafe tributaria....? Grazie dell'attenzione.

    RispondiElimina
  96. Salve vorrei un'informazione: ho appena fatto un estratto di nascita, in cui risulta che io mi chiamo COGNOME NOME E SOTTO "NELL'INDICAZIONE ALTRI NOMI E PRESENTE UN'ALTRO NOME". Come devo considerare questo (ALTRO NOME?). Premetto che questo "ALTRO NOME" e stato sempre presente sul codice fiscale ma non ho mai avuto problemi a firmare con solo il primo nome anche documenti importanti(MUTUO, FINANZIAMENTI, ECC.) Ultimamente non riesco ad accedere finanziamenti per questo motivo. Come mi devo comportare?

    RispondiElimina
  97. LEGGE 10 dicembre 2012, n. 219 Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali. (12G0242) (GU Serie Generale n.293 del 17-12-2012) note: Entrata in vigore del provvedimento: 01/01/2013

    Art. 5
    (...)
    2. Nel caso siano imposti due o piu' nomi separati da virgola,
    negli estratti e nei certificati rilasciati dall'ufficiale dello
    stato civile e dall'ufficiale di anagrafe deve essere riportato solo
    il primo dei nomi».

    RispondiElimina
  98. Buongiorno ho letto con molta attenzione le Sue scrupolose e puntuali risposte e vorrei chiederle un parere. Io sono stato registrato nel 1969 con due nomi separati dalla virgola ed ovviamente è stato ufficializzato nei vari documenti e cf il primo nome. Oggi vorrei far ufficializzare anche il secondo nome su tutti i documenti e cf compreso perchè il secondo nome è quello di mio padre, che giunto ormai ad un'avanzata età desidererei fargli questo regalo per dimostrargli tutto il mio amore e rispetto. So che lui lo apprezzerebbe molto. Potrebbe essere accettata la mia istanza di modifica dal Prefetto con tale motivazione?

    RispondiElimina
  99. Buongiorno,

    sono nata nel 1985 e oltre al mio primo nome, ho altri 2 nomi registrati in anagrafe che non sono mai comparsi in nessun documento, mi piacerebbe però averli nei documenti...è un iter laborioso?!in quanto dovrei cambiare tutti i documenti? e soprattutto è possibile farlo?

    Grazie mille per una sua risposta!

    Saluti

    RispondiElimina
  100. Gentilissimo avvocato,sono nato nel 1978 e ho 2 nomi.Il mio problema consiste nel fatto che il nome in cui mi identifico e che ho sempre utilizzato fin da piccolo nei rapporti sociali e' il secondo invece del primo..ora ho 35 anni e vorrei chiamarmi solo col nome che sento realmente appartenermi..pertanto vorrei chiedere..c'e' qualche possibilita' di eliminare il primo nome e lasciare solo il secondo?cortesi saluti

    RispondiElimina
  101. Salve sono mamma di un bimbo nato nel 2011. Al momento della nascita io e mio marito abbiamo dato a nostro figlio due nomi. È possibile ors eliminare il secondo dato che non lo usiamo e che sul codice fiscale non compare? ??? Se sì dove mi devo recare. ..grazie mille in anticipo.

    RispondiElimina
  102. Gent.mo avvocato. grazie alla virgola è subentrato un errore nella generazione del CF e dell'emissione della C.I. , patente e passaporto. Sono nato a Taranto ed avevo (da atto di nascita) 2 nomi che per privacy riporto come 1° AA e 2° BB separati da virgola. Dopo 20 anni mi sono trasferito a Roma e sulla CI mi hanno messo solo il 1° nome AA ! siccome ho rinnovato a Roma la patente anche questa è stata fatta con il solo nome AA ne segue il passaporto. Invece il CF è rimasto sempre quello che tiene conto il sia il nome AA che BB . tengo a precisare che INPS e il fisco e tessera sanitaria, Conto Corrente , Tassazioni, P.IVA usano il CF con 2 nomi. L'altro giorno cioe 20 anni dopo del rilascio della CI su Roma, mi rubano il portafogli con dentro patente e CI . Mi reco dai CC per la denuncia e nella verifica anagrafica mi dicono che io non esisto con i 2 nomi ma solo con il nome AA e mi fa vedere( da anagrafica) un CF diverso da quello che io ho sempre usato da 40 anni. Solo facendo vedere ai CC il mio tesserino CF e un documento( estratto riassunto dell'atto di nascita) rilasciato dal comune di Taranto, richiesto per il cambio di stato civile , mi rilasciano la denuncia che tiene conto del nome AA e BB . I CC mi consigliano di andare in circoscrizione a far rilasciare una nuova CI che tenga conto dei 2 nomi e che consideri il CF che ho utilizzato fino ad ora quello valido,e poi , in un secondo momento, recarmi in motorizzazione per farmi rilasciare la patente con i 2 nomi, portando la nuova CI modificata (con 2 nomi) . Ieri mi è arrivata una bolletta la "TARES" che invece riporta solo il nome AA il CF sbagliato(generato solo con il 1°nome) che devo fare? rischio di pagare 2 volte le tasse! Comunque tra 2 giorni devo andare in circoscrizione per farmi fare la nuova CI, mi faranno sicuramente problemi ! in caso cosa devo dire ?
    ringrazio anticipatamente

    RispondiElimina
  103. Buongiorno, proprio oggi mi sono imbattuto nell'ennesima stortura burocratica. Sono sposato con cittadina straniera da 22 anni ed abbiamo 2 figlie, ora per questioni di visti etc. abbiamo deciso 5 anni fa di fare loro anche il passaporto della nazionalità di mia moglie. Oggi scaduto il passaporto e con l'avvento di quello biometrico al consolato stavamo richiedendo la documentazione per il loro nuovo passaporto tra cui il mod S12 e tra le altre cose anche il libretto di famiglia. Purtroppo però ci siamo arenati sul fatto che in tutti i miei certificati rilasciati dal comune risulta anche il secondo nome, mentre nell'estratto di nascita delle figlie risulta solo il primo nome e questo sta purtroppo creando problemi alla loro iscrizione sul libretto di famiglia oltre al probabile ricorso che dovremo fare in tribunale per la modifica del modello S12 (praticamente un estratto di nascita unico e non riproducibile). Potrebbe aiutarmi a comprendere e magari risolvere questo problema. Grazie

    RispondiElimina
  104. mio nome sul il passporto libico hssin A. shaban tutti il ducomenti italiani scrito cosi dopo 20 anni ho fata la domanda per citta dinanza italian che scrito mio in certificato di nascita da libia hssin abdulhamed shaban su il dicreto del citta dinanza scrito come in passport ma ilcomuna mi scrito in carta di dintita come in certificato di nascita ore cosa faco

    RispondiElimina
  105. Buona sera,
    Ho un dubbio se volessi chiamare mia figlia col secondo nome tipo maria rosaria,per legge posso registrarla come m .rosaria?grazie mille in anticipo

    RispondiElimina
  106. Buongiorno,
    allora all'atto di nascita io sono Cristina maria rossi, in tutti i precedenti documenti ero cristina maria rossi. Da alcuni anni vivo in germania (pur mantenendo la cittadinanza italiana con la residenza tedesca),. Sono scesa in italia , dove mi sono accorta che la mia carta d'identità è scaduta e recatemi all'ufficio dopo varie insistenze mi hanno rifatto il documento , tralasciando però il secondo nome (maria); ora dovrei firmare alcuni documenti in italia di natura notarile e mi è richiesto l'utilizzo dell'intero nome di nascita , anche se nel CF e nella carta d'identità io risulti come cristina rossi. come posso fare affinchè venga corretto questo errore?
    grazie mille in anticipo, cristina.

    RispondiElimina
  107. Brigida-Vittoria nata 14/06/1996 i nomi sono indivisibili? nel codice fiscale risulta BGD

    RispondiElimina
  108. buona sera
    prima vorrei congratularmi con voi per l'ottimo servizio fornito nel tuo blog.
    Me chiamo Leonardo COGNOME, sono italiano e vivo a Londra; sono sposato con una inglesa, secondo la Legge inglesa, e avevamo un bambino di un mese fa. Per ragione culturale e aristocratico della mia moglie, abbiamo messo il nome e cognome dell nostro figlio composto per 4 diversi nomi piu il suo cognome. Esempio: Pedro Leonardo James Bound COGNOME. Note che il suo secondo nome e il stesso del mio nome.
    Per favore, quale sarebbe la tua raccomandazione per regolare esse nome quaduplo piu cognomen conforme la Legge italiana, una volta che la Legge italiana permite nome composto no piu che tre? Possiamo utilizare la virgola per criare il nome composto no piu che tre? se vi la necessita de la virgola, L'ufficio del consulate accettare il birth certification inglese senza le virgola o senza 2 nomi?
    Come se dice in inglese: please fell free to give any solution in this issue, and sorry about this challenge. (per favore sentitevi liberi per dare di dare qualsiasi aiuto.

    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile Leonardo, per favore scrivi via mail al seguente indirizzo chiara.consani@virgilio.it

      Elimina
  109. Mio figlio è nato a Londra e hanno il certificato di nascita per più di due settimane

    RispondiElimina
  110. certificate di nascita inglese.

    Grazie l'altra volta

    Leonardo GOGNOME

    RispondiElimina
  111. Gentile Avvocato,
    il mio nome è Francesca, ma all'anagrafe e su tutti i documenti sono Francesca-Chiara (proprio col trattino tra i due nomi). Il codice fiscale è invariato in entrambi i casi. Per essere solo Francesca o al limite Francesca Chiara, che tipo di ricorso devo fare?
    Grazie
    Francesca

    RispondiElimina
  112. preciso che sono nata nel 1972

    RispondiElimina
  113. Buongiorno Avvocato,
    vorrei chiederle un consiglio.
    Mi chiamo Lorena Grazia Samantha, dato che sono cresciuta con il nome Samantha e a me sta bene così vorrei invertire il primo nome Lorena con Samantha. Sulla carta d'identità ci sono tutti e 3, sulla patente pure, il codice fiscale invece solo Lorena Grazia. Come posso fare? Grazie infinite della gentile rtisposta.
    Samantha

    RispondiElimina
  114. Buongiorno.
    Mi chiamo Giulia, nata nel 1983 e vivo in nuova zelanda da 2 anni. Ho richiesto la residenza e tra i documenti che ho dovuto fornire c'e' anche il certificato di nascita dove appare il mio nome completo Giulia Giovanna.
    Ricordo che nel 1997, il nome Giovanna e' stato cancellato dalla mia carta d'identita', dal codice fiscale e da allora sono semplicemente Giulia.
    Il mio problema ora e' di dimostrare all'immigrazione neozelandese che Giulia Giovanna e Giulia sono la stessa persona.
    Basta una dichiarazione giurata e delle prove a sostegno, ma sto avendo qualche problema nel richiamare la legge/delibera/regolamento qualunque esso sia.
    Qualche suggerimento?
    Grazie in anticipo.
    Giulia

    RispondiElimina
  115. Buonasera, io ho questo problema: sono iscritta all'anagrafe come Annarita, Pia, nella carta d'identità sono inseriti entrambi con la virgola, nella patente compaiono entrambi senza virgola, nel CF compare solo il primo nome (Annarita è nome unico). Ho bisogno di capire se posso utilizzare solo il primo nome oppure sono costretta a portarmi dietro il nome dopo la virgola.
    In realtà ad esempio nelle buste paga compare solo il primo nome, in altri casi entrmabi i nomi senza la virgola. Mi è sempre stato detto che comunque, poichè nel CF non compare il secondo nome, potrei utilizzare solo il primo.
    Quando mi è stata data la patente (la nuova in formato tessera) con i due nomi senza virgola, mi è stato detto che andava comunque bene e che non avevano la possibilità di inserire la virgola; pertanto io mi chiamo in due modi diversi su C d'I e su patente; mi aiuta a far chiarezza ?
    La ringrazio per la sua disponibilità!
    Annarita

    RispondiElimina